La Fondazione Gualandi in Certosa

Un percorso divertente di scoperta dell’arte in Certosa, con modalità accessibili per tutti.

Ogni incontro tra mondi apparentemente distanti genera idee, ed è successo anche questa volta, tra noi della fondazione Gualandi e i colleghi del Museo la Certosa di Bologna. 

Per chi non è un bolognese, nè un emiliano, è difficile che la Certosa possa essere ricordata come qualcosa di diverso da un cimitero o da una fermata di autobus!  Ed è questo che ha reso più interessante l’incontro tra i nostri collaboratori, una vera scoperta, così inattesa da generare entusiasmo e voglia di fare insieme.

La Fondazione Gualandi, sta collaborando da due anni con altre due realtà importanti del territorio, il Centro di documentazione Handicap, e l’istituto Cavazza, all’interno di un progetto del Comune di Bologna finalizzato a mappare l’accessibilità delle risorse museali della città.

 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/files/cobo_accessibilita__lr.pdf

La visita ai musei cittadini ha reso possibile diversi incontri interessanti, in particolare con il Museo  civico del Risorgimento e museo della Certosa di Bologna, da cui è arrivato l’invito a partecipare al calendario di eventi Certosa estate 2019. http://museibologna.it/risorgimento/rassegne/52219/id/98503 .

Le 3 associazioni si sono unite quindi nell’organizzare 3 eventi presenti in calendario:

  • una serata di lettura animata itinerante Paura nel buio! Storie strane e curiose di Bologna, prevista nelle date 13 luglio h. 18.30 e il 12 settembre alle h. 20.30;
  • un gioco di orientamento tra le opere Paura nel buio! Perdersi che bello!, previsto in data 20 luglio h. 18.30 e 21 settembre h. 20.30 ;
  • uno spettacolo teatrale, La storia addosso! un viaggio in città con il corpo, previsto il 24 settembre h. 20.30.

Prenotazione obbligatoria tramite mail a calamaio@accaparlante.it, costo € 10 ad evento.

 https://www.storiaememoriadibologna.it/files/vecchio_archivio/certosa/10/pieghevole-estate-certosa-2019low.pdf

Gli eventi sono strutturati in  modo da essere accessibili per sordi, ciechi, ipovedenti e persone a ridotta mobilità, grazie ai diversi linguaggi e codici utilizzati per la loro realizzazione. Per i sordi sarà disponibile la traduzione in LIS. 

Alla base di queste occasioni c’è la voglia di favorire l’incontro tra differenze, per includere e per includersi, per conoscersi vivendo un’esperienza comune, e c’è l’impegno di rendere fruibile per tutti il patrimonio artistico e culturale della città.  

http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2019-07-26/date_from/2019-07-26/id/98659

certosa2
certosa1
certosa4
certosa
certosa3